mercoledì 25 luglio 2012

SCRIVERE E VENDERE EBOOK – PARTE TERZA


Hai scritto il tuo ebook e ora vuoi pubblicarlo e venderlo su internet. Qui ti si prospettano due possibilità : puoi vendere attraverso un tuo sito (una landing page solitamente) e avere il 100% dei ricavi, oppure vendere tramite gli stores, ovvero siti vetrina che gestiranno la parte fiscale delle tue vendite, pagandoti una royalty (percentuale) per ogni copia venduta del tuo libro. Vediamo i pregi e i difetti delle due opzioni!

Se vendi attraverso il tuo sito, oltre a doverlo creare con una veste grafica accattivante dovrai gestire anche l'aspetto della visibilità e rintracciabilità nei motori di ricerca e le incombenze fiscali. Se gli stores sono librerie online dove i lettori, potenziali acquirenti, navigano alla ricerca di un nuovo ebook, il tuo sito è un perfetto sconosciuto e devi darti da fare per farlo conoscere. Dovrai quindi pubblicizzarlo molto mediante Google Adwords, sobbarcandoti costi abbastanza elevati. Inoltre dovrai creare un sistema di acquisto, un collegamento a paypal ad esempio e dovrai emettere una fattura ad ogni cliente e oltre certi livelli di reddito annuo, aprire una partita iva (con costi fissi annuali). Se decidi di vendere il tuo ebook tramite un tuo sito devi necessariamente rivolgerti ad un commercialista che ti suggerirà la via migliore per metterti in regola con il fisco.

Noi della LifeLace abbiamo deciso di pubblicare e vendere esclusivamente sugli stores. I nostri ebook sono presenti in oltre trenta negozi online. I siti vetrina ti offrono una visibilità maggiore e quindi una sorta di pubblicità, ti sollevano inoltre dalla questione fiscale per le vendite. La tua percentuale di guadagno per una copia venduta si aggirerà sul 60/80 % (dipende dal sito) e sfruttando la posizione fiscale “cessione dei diritti d'autore, da parte dello stesso autore” pagherai al fisco solo il 20 % del 70% dell'imponibile, ovvero sui tuoi guadagni calcolerai il 70% e poi di questo il 20% che pagherai come tassa. Non necessiterai di nessuna partita iva. Se vuoi la strada più semplice, ma non necessariamente meno remunerativa per vendere il tuo ebook, ti consiglio di farlo attraverso gli stores online.

Nessun commento:

Posta un commento